top of page

Sospensione feriale: come funziona?


La sospensione feriale è un periodo di tempo, che  corrisponde al mese di agosto, nel quale alcune attività processuali sono sospese.


La Legge n. 742/1969 disciplina la “sospensione dei termini processuali nel periodo feriale”. Inizialmente il periodo di sospensione era di 45 giorni, oggi è sceso a 30.


La sospensione feriale per l’anno 2021 decorre dal 1 agosto fino al 31 agosto.


Ad essere sospesi sono i termini processuali che riprendono a decorrere dal 31 agosto, mentre i Tribunali restano aperti ed i Giudici continuano il loro lavoro.


In questo approfondiremo parleremo di sospensione feriale nei procedimenti civili.


1)Gli effetti della sospensione

La ratio della sospensione feriale era quella tutela la parte in causa.

Agosto in Italia è da sempre considerato come un mese di vacanze.

Con la sospensione dei termini processuali, ad agosto non potevano essere notificati atti o fissate udienze di comparizione.

Tutto era rimandato a settembre.


Veniva, così, garantito il diritto di difesa, previsto dalla nostra Costituzione all’art. 24.


Oggi la sospensione feriale viene utilizzata dai Giudici anche per smaltire gli arretrati.

Senza più udienze, o con meno udienze, come vedremo a breve, i Giudici possono lavorare sulle cause pregresse.


2) Procedimenti civili esclusi dalla sospensione

È bene sapere, però, che non tutti i procedimenti civili si fermano.

Ci sono, infatti, una serie di cause che non prevedono alcuna pausa: le udienze continuano, i termini decorrono, come il lavoro dei Giudici e degli avvocati.


Sono tutti quei contenzioni che tutelano interessi primari, che non possono attendere in tema di salute, minori, famiglia e lavoro.

 

Di seguito un elenco dei principali:

  • cause aventi ad oggetto assegni familiari/alimenti;

  • procedimenti in materia di adozione;

  • interdizione, inabilitazione, nomina di tutore/amministratore di sostegno;

  • cause in materia di lavoro;

  • procedimenti di sfratto o opposizione all’esecuzione;

  • infortuni sul lavoro

A questi vanno aggiunti tutti quei procedimenti la cui ritardata trattazione provocherebbe un danno alle parti.


3) Avvocati in ferie?

Da ultimo, una precisazione doverosa.

Gli avvocati non vanno obbligatoriamente in vacanza con la sospensione feriale, ad agosto.

Non esiste alcun obbligo legislativo o deontologico che imponga loro uno "stop" in questo periodo.


Personalmente, lavoro anche ad agosto, magari con qualche giorno di pausa. Continuano quindi gli appuntamenti, le consulenze e tutte le attività in Tribunale necessarie per tutelare i miei clienti.


Avv. Rosamaria Interdonato

Comentarios


bottom of page