top of page

E-commerce: come evitare rischi?

Comprare su internet oggi è molto facile e veloce.

I siti che vendono prodotti on-line sono moltissimi e con pochi click è possibile scegliere un prodotto, acquistarlo e riceverlo comodamente a casa in tempi brevi.

La semplicità del commercio elettronico, però, nasconde alcune insidie.

Vediamo cosa controllare prima di acquistare su internet:

  1. sito internet;

  2. venditore fuori UE;

  3. prezzo troppo basso del prodotto;

  4. modalità di pagamento.

1. Sito internet

Si deve capire, in primo luogo, chi è il proprietario del sito web.

Sapere chi è il proprietario del sito (persona fisica o impresa) permette di valutare se i prodotti che vende sono affidabili o se si tratta di una truffa.

Le norme internazionali che disciplinano i siti internet  prevedono che il nominativo del proprietario di un sito web sia registrato ed indicato in modo chiaro.

E’ possibile controllare la registrazione andando  sul sito www.whois.net.

Basterà digitare il nome del dominio senza inserire “www.” per controllare che il sito sia registrato. Saranno indicati anche i termini di utilizzo e la data di scadenza del sito.

Inutile dire che se il sito internet dal quale volete acquistare un prodotto non è registrato, molto probabilmente non è un sito sicuro.

2. Venditore fuori Unione Europea

Un’ altra attenzione che si deve avere prima di acquistare è relativa alla sede fisica del venditore.

E’ bene sapere, infatti, che se si acquista un prodotto da un venditore extraeuropeo, non si avranno le tutele previste dall’Unione Europea.

In tal caso accertarsi che il venditore adotti una buona policy per la garanzia e per il reso del prodotto.

Diversamente, se si acquista da un venditore che ha sede in un paese dell’Unione Europea, si deve controllare che il sito riporti il link alla piattaforma ODR.

L’ ODR è il regolamento Europeo sulle Online Dispute Resolution.

E’ entrato in vigore nel 2013 per risolvere in via extragiudiziale le controversie tra venditori e consumatori.

Tramite la piattaforma ODR il consumatore può presentare reclamo riguardo a prodotti o servizi acquistati on-line.

Il regolamento UE impone alle imprese, che vendono prodotti online, l’inserimento sul proprio sito web del link alla piattaforma ODR.

Controllare la presenza del link prima di qualsiasi acquisto.

3. Prezzo troppo basso del prodotto

Spesso si è spinti ad acquistare on-line perchè i prodotti venduti sono più convenienti.

Ma conveniente è anche sicuro?

Per essere certi è meglio leggere le specifiche del prodotto per capire se sia usato o meno.

Se sono presenti delle foto, controllare che le foto corrispondano al prodotto desiderato.

E’ buona norma anche leggere le “condizioni  generali di vendita” che sono indicate nella parte più bassa della pagina web.

Leggere  sempre le recensioni lasciate dagli altri utenti, possono dare informazioni utili sul prodotto, sulla consegna o sull’affidabilità del venditore.

4. Modalità di pagamento

Da ultimo dobbiamo accertarci che il pagamento avvenga in sicurezza.

Ad oggi  le modalità di pagamento più diffuse sono con PayPal, carta di credito o bonifico bancario.

PayPal è sicuramente il metodo di pagamento più veloce e sicuro perchè tra il venditore e l’acquirente non c’è scambio di dati bancari o personali.

E’ necessario associare una carta di credito al proprio conto PayPal e l’acquisto avverrà tramite la piattaforma PayPal.

Inoltre la garanzia del pagamento tramite PayPal permette di chiedere la restituzione dei soldi se il prodotto acquistano non arriva, è danneggiato o è differente da quello richiesto.

Un altro metodo di pagamento sicuro e veloce è la carta di credito.

E’ bene verificare, prima di inserire i propri dati, che siano presenti nel sito dispositivi di sicurezza, ad esempio “Verified by Visa- MasterCard SecureCode -Norton Secured”.

Da ultimo  si può pagare tramite  bonifico bancario.

Il bonifico garantisce il rimborso per il prodotto danneggiato e fa piena prova sia in sede legale che fiscale, ma non è immediato.

I tempi del bonifico, infatti, variano da banca a banca e si deve ricordare che solo dopo la ricezione del pagamento il venditore spedirà il prodotto.

Comments


bottom of page